Fruit Logistica di Berlino punta su rispetto dell’ambiente. Confagricoltura Puglia: La nostra regione pronta, 4.904 ettari di terreno coltivati a frutta biologica

0
157

Grandissimo l’interesse per i prodotti Pugliesi al Fruit Logistica di Berlino. Da poche ore si sono aperti i cancelli ai visitatori, e gli stand dei produttori pugliesi hanno già conquistato centinaia di visite. L’evento dedicato ai prodotti freschi iniziato oggi, 5 febbraio, terminerà venerdì sette. Con 3.300 espositori provenienti da 93 paesi e decine di migliaia di visitatori, anche quest’anno Fruit Logistica si conferma essere tra i più importanti eventi del settore al Mondo. Questa edizione risente della forte preoccupazione mondiale per l’epidemia provocata dal coronavirus. “Alla Fruit Logistica di quest’anno mancheranno molti espositori e visitatori cinesi con i quali i produttori e distributori pugliesi di frutta fresca hanno ottimi rapporti commerciali e ai quali va la nostra piena solidarietà”, dice Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Puglia. “Nonostante la preoccupazione, qui a Berlino in questa tre giorni è concentrato tutto il mondo dei produttori e dei grossisti mondiali della frutta fresca. Per noi di Confagricoltura Puglia è importantissimo esserci sia per rappresentare i nostri produttori e sia per capire come va il mercato e proporre soluzioni politiche al territorio”.

Sempre più acquirenti e consumatori sono alla ricerca di modelli di approvvigionamento sostenibili che affrontino questioni come il cambiamento climatico e la responsabilità sociale delle imprese. “Si sente, più degli anni passati, la necessità di garantire prodotti coltivati, acquistati e distribuiti in modo più rispettoso dell’ambiente. Molti di coloro che espongono a Berlino sembrano più che pronti a cogliere questa opportunità”, evidenzia il presidente di Confagricoltura Puglia.

Da sx Luca Lazzàro e Massimiliano Giansanti

L’evento berlinese è un passaggio importante per il settore dell’ortofrutta pugliese.

Secondo un recente rapporto sulla competitività dell’agroalimentare nel Mezzogiorno promosso da Ismea, Federalimentari e Cibus, nelle regioni del Sud viene creato il 37% del valore della produzione agricola nazionale. A livello regionale, Puglia e Sicilia provvedono a buona parte del valore della produzione agricola meridionale, ciascuna con una quota del 23%, seguite da Campania (17,2%), Calabria (11,6%), Sardegna (11,1%), Abruzzo (7,2%), Basilicata (4,3%) e Molise (2,6%). “E’ importante sottolineare – evidenzia Lazzaro – che una quota sostanziale del valore prodotto dall’agricoltura biologica nazionale, scaturisce da aziende ortofrutticole del Sud che esportano in Nord Europa. La Puglia con 4.904 ettari di terreno coltivati a frutta biologica, è la regione più importante del Mezzogiorno, seguita dalla Sicilia 3.002”.

Tanti gli appuntamenti all’interno e a margine dell’importantissimo evento fieristico berlinese.

Questa mattina all’inaugurazione era presente in fiera il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti“Abbiamo una classe imprenditoriale capace, di cui siamo orgogliosi. L’obiettivo – ha detto tra l’altro Giansanti – è promuovere le eccellenze dei nostri prodotti per creare ulteriori opportunità per le imprese associate. Per crescere ancora sul mercato tedesco e su quelli internazionali occorre, però, investire nella modernizzazione delle infrastrutture e nella diffusione delle più avanzate tecnologie, per rendere le imprese agricole sempre più competitive, aumentare la produttività e ridurre i costi di produzione, con l’obiettivo di contribuire ad una sempre maggiore sostenibilità ambientale e sociale e per garantire la qualità e la tracciabilità dei prodotti”.

Domani mattina alle 10 sarà istituito il Grottaglie Green Grape Award, promosso dal Gal Magna Grecia, Camera di Commercio Taranto e Comune di Grottaglie. Durante la giornata saranno premiati l’ambasciatore italiano a Berlino Luigi Mattiolo per il contributo dato allo sviluppo del commercio di uva da tavola con la Germania, il direttore dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane Roberto Luongo, il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, rappresentante di una delle più importanti organizzazioni nazionali di categoria. Stasera, invece, nella sede dell’Ambasciata Italiana ci sarà un incontro promosso da Confagricoltura sul tema dell’agroalimentare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.